Notizie

Notizia del 15/07/2002

Vaccinazioni: il sindaco di Londra criticato dai medici inglesi

Ken Livingstone, sindaco di Londra, è stato duramente attaccato durante il convegno annuale della British Medical Association per le sue dichiarazioni sul cosiddetto triplo vaccino (morbillo, parotite e rosolia).

Questa combinazione di vaccini è largamente usata nella forma di una sola iniezione, ma Livingstone ha dichiarato che lui e sua moglie non sottoporranno il loro bambino alla tripla immunizzazione, preferendo invece solo singoli vaccini. Inoltre il sindaco ha consigliato ai genitori di fare la stessa cosa.

Ma secondo tutti i dati scientifici questa posizione può arrecare molto danno, esponendo i bambini a pericolose malattie. Da qui la feroce critica alle dichiarazioni di Livingstone, riportata sulla rivista British Medical Journal.

"Lui - ha detto Ian Bogle, presidente del consiglio della British Medical Association - è un una posizione per la quale la gente lo ascolta. Potrebbe aver fatto un danno irreparabile. Dovrebbe ritrattare e chiedere scusa".

Anthony Grewal, un medico che ha partecipato alla conferenza, rincara la dose: Io chiedo al sindaco ed a tutti i personaggi pubblici di evitare dichiarazioni non scientifiche e che creano confusione".

La questione delle vaccinazioni è sicuramente seria. Come dimostrano le recenti vicende di Napoli, con i gravi casi di Morbillo che si sono verificati, quando si ha un basso livello di vaccinazione tra i bambini le conseguenze possono essere molto serie. Qui sta la ragione della durezza delle critiche rivolte a Livingstone, riassunte in un altro passaggio del discorso di Grewal: "I livelli di vaccinazione a Londra sono già pericolosamente bassi. Il morbillo sta colpendo, ed il morbillo può uccidere i bambini".

Suggerimenti