Notizie

Notizia del 01/04/2003

Donne con il diabete: anche per loro il pesce previene l'infarto

L'effetto preventivo nei confronti dell'infarto di una dieta ricca di pesce (almeno due volte a settimana, secondo le ultime raccomandazioni) è ormai ben noto. Ora una ricerca mostra che anche nelle donne diabetiche questa prevenzione è efficace.

Potrebbe sembrare uno studio inutile: se funziona con tutti, come dimostrato da altri studi, andrà bene anche per una donna con il diabete.

Ma in realtà i dati per dimostrare che le cose andavano veramente allo stesso modo erano pochi. E, considerando le implicazioni del diabete nei confronti delle malattie cardiovascolari, uno studio specifico serviva a dare risposte più precise. Non bisogna, peraltro, dimenticare che qualcuno aveva dubbi sul fatto che gli oli di pesce potessero addirittura peggiorare la situazione del controllo dello zucchero nel sangue dei diabetici.

La ricerca condotta dall'Università di Harvard, pubblicata sull'edizione on-line di Circulation, ha ora permesso di stabilire l'efficacia di una dieta ricca di pesce anche in una particolare categoria come quella delle donne affette da diabete tipo 2. I dati per questa valutazione sono venuti da un grandissimo studio scientifico iniziato nel 1976, il Nurses' Health Study, nel quale 121.700 infermiere sono state registrate e seguite, ogni due anni, per esaminare le loro abitudini di vita (fumo, alimentazione ecc.) ed il loro stato di salute. Tra di esse ci sono attualmente 5.103 donne con diabete tipo 2.

Studiando le cause di morte e le malattie cardiovascolari emerse con il tempo, Frank Hu ed i suoi colleghi hanno potuto mettere in relazione l'alimentazione con il destino che attendeva quelle donne, almeno per quanto riguarda il cuore.

"Abbiamo trovato - dice Hu - che le donne con il diabete tipo 2 che hanno un'alimentazione ricca di pesce si ritrovano un rischio di malattie cardiache significativamente inferiore rispetto a quelle che ne mangiano raramente".

Suggerimenti