Notizie

Notizia del 24/04/2013

Così semplici, così resistenti: ecco com'erano le cellule primordial

Più o meno 4 miliardi anni fa, appena la superficie della Terra fu abbastanza fredda, le cellule primordiali iniziarono a popolare il pianeta e a riprodursi senza ancora avere a disposizione 'Batteri L-formmacchine' proteiche o pareti cellulari.

Questi primi organismi unicellulari erano infatti protetti semplicemente da una sottile membrana di lipidi piuttosto semplice ma adatta allo scopo.  Talmente efficace da aver dato origine a una progenie incredibilmente resistente agli antibiotici.

La scoperta deriva dagli studi di un gruppo di ricercatori dell'Università di Newcastle su una famiglia di batteri che ha conservato le caratteristiche degli organismi primordiali, i cosiddetti batteri L-form.

Questi organismi, all'apparenza deboli, si sono rivelati invece in questi anni come dei pericolosi patogeni in quanto sono immuni dagli antibiotici.  Il che rende plausibile comprendere come potessero proliferare le cellule primitive nei primi giorni dell'evoluzione.

La flessibilità della cellula le permette infatti di deformarsi e dare origine a nuove 'gemelle' che nascono staccandosi dalle protuberanze. Lo studio dei batteri L-Form rappresenta un passo in avanti molto importante per la comprensione dell'evoluzione dei primi organismi comparsi sul pianeta e offre preziose informazioni per combattere la sempre piu' diffusa classe di batteri resistenti agli antibiotici.








Suggerimenti