Notizie

Notizia del 16/06/2011

Al via l'acceleratore SuperB

 

SuperB, l’anello acceleratore sotterraneo dalla circonferenza di 1,5 chilometri, occuperà un’area di circa 30 ettari del campus dell’università, in cui si scontreranno elettroni e positroni, e sarà realizzato nel campus dell’Università di Roma Tor Vergata SuperB Factory, il grande centro di ricerca internazionale per la fisica fondamentale e applicata. Lo ha annunciato il presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Roberto Petronzio.

Il programma di ricerca è complementare a quello dell’Lhc: i due acceleratori si affacciano verso due diverse frontiere della fisica sperimentale delle alte energie, intensità ed energia. SuperB punterà ad aumentare l’intensità delle collisioni, i fasci che si scontreranno al suo interno saranno corti, ma molto densi; un evento raro osservato nell’anello da 27 chilometri dell'Lhc, potrà essere analizzato in dettaglio nell'anello sotterraneo del Super B.

Il progetto coinvolgerà una comunità scientifica di oltre mille tra scienziati e tecnici, e favorirà un notevole sviluppo  anche in altri campi di ricerca, la stessa infrastruttura fornirà infatti nuove tecnologie e avanzati strumenti di sperimentazione alle ricerche di fisica della materia, biologia, nanotecnologie e biomedicina.

Suggerimenti