Glossario

File Sharing

Tradotto in Italiano “file sharing” significa “condivisione di file”. I cosiddetti programmi di file-sharing, infatti, non sono altro che programmi che mettono in grado gli utenti Internet di scambiar liberamente file tra loro.

Il principio del file-sharing è semplice: creare vere e proprie comunità di utenti connessi alla Rete, che condividono alcuni file ospitati sui propri computer, permettendo a tutti di scaricarli liberamente e, contemporaneamente scaricandone di nuovi a loro volta. I programmi di file-sharing non fanno altro che fornire una struttura software che mette in collegamento diretto tra loro gli utenti: si tratta di una sorta di moderni centralini di commutazione telefonica.

I più noti programmi di file-sharing sono Kazaa e WinMX, ambedue ispirati all’iniziatore del fenomeno file-sharing: Napster.

La quasi totalità degli utenti utilizza questi programmi per condividere file musicali (e di recente anche film digitalizzati in DivX, software commerciale e videogiochi) protetti da copyright. In sostanza, utilizzando Kazaa o WinMX è possibile, formalmente violando la legge, scaricare musica protetta da copyright gratis.

E’ sbagliato, tuttavia, identificare il file-sharing con la pirateria e le violazioni del copyright. Nonostante queste pratiche siano molto diffuse, i software di file-sharing, permettendo una comunicazione diretta tra utenti, non mediata, rendono possibile la libera circolazione del sapere, l’aggiramento di censure e reticenze dei media e, in generale, costituiscono una nuova forma (per ora non controllabile, e quindi libera) di comunicazione.

Suggerimenti