Dossier

Il Distretto aerospaziale piemontese

Il nuovo Falco

E’ il nuovo Falco uno dei progetti che stanno caratterizzando il distretto aerospaziale. Studiato da Galileo Avionica, in collaborazione con Alenia Aeronautica e con alcune piccole e medie imprese locali, ha come obiettivo quello di offrire soluzioni per il monitoraggio e la sorveglianza del territorio piemontese.

Il nuovo Falco è un velivolo senza pilota di peso inferiore ai 500 kg e ha caratteristiche di volo di medio-lunga durata: sino a 14 ore con un carico di circa 70 kg. L'elevata versatilità di impiego consente il suo utilizzo in missioni diverse, che spaziano dalla sicurezza, al monitoraggio del territorio e dei confini, alla prevenzione e controllo dei rischi ambientali, anche in caso di emergenze naturali.

Per il segmento terrestre del Sistema di Monitoraggio del Piemonte, il Falco di Galileo Avionica dispone di una Stazione di Controllo Terrestre (Ground Control Station) dove affluiscono i dati raccolto dal velivolo

Un sistema elettro-ottico per la sorveglianza e la protezione diurna e notturna di terra, aria, mare. Tra i sensori di ultima generazione figura anche la Camera iperspettrale Sim-Ga, già impiegata in missioni per la sicurezza nazionale e la protezione civile. Il velivolo ha già ricevuto l'auroizzazione da parte dell'Enac, l'Ente nazionale dell'aviazione civile.

Suggerimenti