Dossier

Da semplici videogiochi a media center per tutta la famiglia: la naturale evoluzione delle console

Giochi online e banda larga: una nuova frontiera per il mondo dei videogiochi

L’evento più importante che ha caratterizzato il mercato dei videogiochi è sicuramente il boom del gioco online. Nato qualche anno fa come semplice opzione per “allungare la vita” ai tradizionali videogiochi ordinari, il gioco online è letteralmente esploso, diventando ormai una componente fondamentale del successo in ambito videoludico.

Il principale pregio dei giochi online è il fatto che rendono possibile la sfida fra utenti diversi. Il vecchio modello secondo cui il videogiocatore è una persona sostanzialmente isolata e asociale, intenta a giocare completamente sola di fronte ad un monitor, è stato fortunatamente smentito coi fatti.

Il gaming online, infatti, permette la sfida o la cooperazione tra giocatori in Rete, contribuendo notevolmente alla comunicazione tra appassionati di videogame.

Il successo dei giochi online è molto marcato, al punto che sono nate nuove tipologie di videogiochi, concepite espressamente per un consumo in Rete: è il caso dei cosiddetti MMORPG (Massive Multiplayer Online Role Playing Games), ovvero i giochi di ruolo online di massa. Si tratta di vere e proprie realtà simulate in cui i giocatori impersonano un ruolo interagendo all’interno di comunità complesse e strutturate: vere e proprie società in Rete in cui il piacere del gioco non sta più nella “vittoria”, ma nella simulazione, nell’interazione e nella comunicazione con altri utenti. E’ il trionfo degli aspetti educativi del gioco rispetto a quelli competitivi.

I protagonisti della “console war” non si sono fatti trovare impreparati: per ciascuna delle tre console è disponibile un adattatore che consente la connessione a banda larga alla Rete, venduto a prezzi estremamente competitivi.

Per Microsoft, Sony e Nintendo il boom del gioco online è una piacevole novità. Le tre aziende, infatti, non si sono limitate ad offrire ai propri clienti una semplice opzione per connettere le proprie console alla Rete, ma hanno concepito veri e propri servizi di fornitura di giochi online, per accedere ai quali è previsto il pagamento di un abbonamento mensile. In questo modo i mancati introiti dell’hardware possono essere sostituiti da ricavi costanti nel tempo, ben più affidabili dell’incostante e imprevedibile mercato dei videogiochi.

In particolare Microsoft sembra aver impostato un servizio online davvero efficace, chiamato X-box Live, che permette agli utenti di scaricare nuovi videogiochi, partecipare a sessioni di gioco online e “rinnovare” i propri giochi tradizionali scaricando nuovi livelli, nuovi personaggi, ecc. A questa proposta la casa di Redmond ha aggiunto in offerta una cuffia con microfono da collegare alla console, in grado di permettere la comunicazione vocale tra utenti durante una sessione di gioco online, sfruttando una semplice tecnologia di voice-over-IP.

Suggerimenti